Facebook

Bilancio di fine mandato

Crea PDF Consiglia Stampa

Con il bilancio di fine mandato l’Amministrazione Comunale presenta ai cittadini di Rho i risultati di cinque anni di governo della Città

www.bilanciosocialerho.it

#Rendersi conto per rendere conto®
#Riattivando la città
#Bilancio di fine mandato

 

Parliamo di...

  • Il bilancio sociale di Rho: uno strumento di trasparenza per i cittadini
  • Un lavoro di squadra

 

  • Bilancio più solido e trasparente
  • La sfida di Expo
  • Risparmio energetico
  • Protezione Civile
  • Sostenibilità‬ Comunità e ‎innovazione‬

 


 

Partecipazione - Trasparenza - Condivisione sono le parole chiave che hanno dato vita al mandato elettorale e che ritornano anche nel Bilancio di fine mandato, con una valutazione consapevole per rendere conto delle scelte effettuate, delle attività realizzate, dell’impiego delle risorse e dei risultati ottenuti.

Il rendersi conto ha coinvolto il livello politico e tecnico in un’analisi interna per ricostruire la catena di senso che lega gli impegni assunti agli effetti prodotti e verificare lo stato di attuazione del programma di mandato.

Il rendere conto permette di strutturare una comunicazione alla Città per far conoscere e rendere trasparente, verificabile e comprensibile a tutti, cittadini in primis, il senso e il valore del lavoro svolto. Nella rendicontazione si evidenziano anche le attività realizzate in aggiunta rispetto al programma e si motivano eventuali mancate realizzazioni e/o modifiche delle priorità individuate all’inizio del mandato.

 

Dalle persone nascono i risultati
Un lavoro di squadra di Giunta, Dirigenti e Dipendenti, che per effetto del blocco del turnover e la gestione oculata della spesa sono in costante diminuzione e con un’età media sempre più elevata (da 48 anni a 50,64).

  • 275 dipendenti,
  • -26 dal 2011 per effetto del blocco del turnover
  • 5,41 dipendenti ogni 1.000 abitanti, al di sotto della media lombarda 6,29 e di quella nazionale 7,12

Riorganizzati o potenziati gli uffici per ottimizzare i servizi ai cittadini.
Ne sono un esempio il Quic, lo IAT (sportello di informazione turistica in piazza San Vittore), il SUE-SUAP (sportello per l’edilizia e le attività produttive con gestione telematica delle pratiche), il Centro ricreativo comunale per i bambini delle scuole dell’infanzia e primarie con un ampliamento del servizio (da 295 bambini nel 2013 a 444 nel 2015) e dal 2013 aperto anche in inverno.


Un bilancio più solido e trasparente
Bilancio in sicurezza
Da 94,7 milioni di euro a 68,6 milioni di euro il debito comunale tra 2011 e 2015. Quasi 3 milioni di euro risparmiati sui mutui.

Ridotta la spesa corrente
-1,8 milioni la spesa corrente tra 2011 e 2015. Questo risultato è stato ottenuto anche grazie ad azioni mirate di spending review che ha prodotto 272 mila euro di risparmi su spese telefoniche, vigilanza degli stabili comunali, spese postali, sistemi informativi, autisti, spese di funzionamento e abbonamenti.

 

La buona governance contabile e la massima attenzione alle risorse finanziarie, nonostante i vincoli del patto di stabilità, hanno permesso di recuperare
  • 4,8 milioni di euro dalla lotta all’evasione ed elusione fiscale
  • 6,2 milioni di euro da bandi e attività di fund raising
La riduzione del debito da 94.747 M nel 2010 a 60.435 M nel 2015 ha consentito di contenere l’aumento delle tasse:
+1,4 milioni l’aumento delle entrate tributarie effettive tra 2011 e 2015, a fronte della diminuzione di 6,5 milioni dei trasferimenti da Stato e Regione effettivi, tutelando le fasce più deboli:
- addizionale IRPEF: introdotta la fascia di esenzione per i redditi fino a 10.000 aumentati nel 2013 a 13.500 euro
IMU: introdotte aliquote agevolate per le abitazioni date in comodato d'uso gratuito ai figli e per gli anziani in casa di riposo
- tassa sui rifiuti: introdotta una riduzione stabile del 15%, grazie alla diminuzione del 15% dei rifiuti e all'aumento della raccolta differenziata dal 43% al 67%

 

Mantenuti o ampliati i servizi. Dati medi 2011-2015 in milioni di euro

  • sociale 9,3
  • viabilità e trasporti 7,5
  • scuola 3,8
  • sicurezza 2,5
  • verde 5,2
  • cultura e sport 2,8

La sfida di EXPO
Con Expo 2015 Rho si è presentata al mondo, offrendo numerose iniziative ed eventi che hanno animato il cuore della città. Positivo il bilancio per il sistema ricettivo. Alberghi e B&B hanno registrato il tutto esaurito. Importanti gli accessi allo IAT, 29.640 persone nel semestre di Expo si sono rivolte allo Sportello di Informazione ed Accoglienza Turistica in piazza San Vit...tore. 7.529 i biglietti e 366 i season pass Expo venduti. Expo ha portato a Rho opere e risorse oltre 20 milioni di euro.
20 tra nuove opere e infrastrutture collegate ad EXPO ad uso della Città, le principali sono: il parco di corso Europa, le piste ciclabili lungo via De Gasperi e quella delle vie d’acqua, i parcheggi in via Risorgimento e Piazza Costellazione, un’ opera d’arte pubblica, unica nel suo genere, il nuovo Commissariato di Polizia a Mazzo. Risultato positivo anche per le compensazioni ambientali con interventi nel Parco dei Fontanili e nel Plis Olona per 700mila euro, oltre alla fornitura di pannelli fotovoltaici per le scuole del territorio.
Expo ha prodotto importanti risultati anche sul fronte del lavoro e dello sviluppo economico, circa 700 rhodensi hanno lavorato nell’ambito della manifestazione.

‎Risparmio energetico istituito l’Ufficio Energia che offre consulenza ai cittadini e agli Uffici sul risparmio energetico. Approvato il Piano d’Azione per Energia Sostenibile (PAES), grazie al quale è stata estesa la rete di teleriscaldamento nelle zone centrali della Città e avviato il rinnovo della rete di pubblica illuminazione su 7.300 punti luce con tecnologie led e telecontrollo dei guasti. Installati i primi impianti fotovoltaici sulla nuova scuola Marconi e la tribuna del campo di Lucernate. Ottenuta la riduzione del 10% sui consumi energetici degli edifici pubblici.
‪#‎Verdepubblico‬ e ‪#‎acque‬: in realizzazione interventi idraulici e i lavori di riqualificazione paesaggistico-ambientale nel PLIS dell’Olona, lungo il fiume Olona da Lucernate a San Martino e nel Parco dei Fontanili. Resa fruibile una parte del Parco degli Oblati, con 10 mila mq di verde e 80 posti auto. Riqualificate le aree verdi del quartiere di Biringhello e di via Mazzo e realizzato il chiosco di via Pomè. Garantita la sicurezza delle aree gioco
‪#‎NuovoParcoEuropa‬: inaugurato nel 2014, 46 mila mq di verde attrezzato, realizzato da Fondazione Fiera Milano a costo zero per il Comune
‪#‎Rifiuti‬: introdotta nel 2012 la raccolta porta a porta, che ha permesso l’aumento della raccolta differenziata dal 43% al 67% e la riduzione del 15% dei rifiuti prodotti. La nuova piattaforma per la gestione dei rifiuti Sarà aperta nella primavera del 2016
‪#‎Mobilitàdolce‬: potenziata la reta ciclabile e realizzate 2 nuove ciclostazioni vi¬deosorvegliate. Attivato nel 2014 il car sharing con 4 postazioni: Stazione di Rho, Stazione Rho Fiera e presso i due Ospedali
Trasformazione a led di tutta ‪#‎illuminazionepubblica‬:
-65% i consumi energetici, +15% il risparmio annuo
Ampliata la rete di ‪#‎teleriscaldamento‬ Rho è il 5° Comune in Italia per dimensione della rete -40 le ton/anno di C02 emessa pro capite entro il 2016 dal 43% al 67% la ‪#‎raccoltadifferenziata‬ 2° in Italia tra i comuni con più di 50mila abitanti -15% la tariffa 3,1 milioni di euro i finanziamenti ottenuti sui progetti PLIS Olona - Parco dei Fontanili + 60mila i mq di #verdepubblico dal 2011, con un nuovo Parco in centro Città +11 km le piste ciclabili + 60% dal 2011 3 Case dell’acqua 4.333 litri erogati gratuitamente ogni giorno 450 i cittadini che la usano.

protezionecivile‬
Il valore della Protezione Civile a Rho
Diffusione della cultura, conoscenza dei rischi e dei processi, ausilio di tecnologia all’avanguardia
‪#‎StrutturatalaProtezioneCivile‬: adottato il Piano di emergenza, costituita l’Unità di crisi locale h24. Adottato il ‪#‎Pianodiemergenza‬ di area vasta e realizzata un’esercitazione regionale per rischi idraulici ed elettrici
‪#‎Messainsicurezzadelterritorio‬:
- realizzata da Cap Holding la vasca di laminazione in Via De Gasperi per limitare i
danni in caso di alluvione
- Avviati i lavori per la risoluzione dei problemi di allagamento del sottopasso ferroviario di corso Europa e la realizzazione della vasca di laminazione a Nerviano
- Allo studio l’intervento sul bacino della storta del Bozzente per evitare alluvioni nella frazione Biringhello e il piano contro l’innalzamento della falda
- In fase di realizzazione le opere per contenere l’esondazione del fiume Olona nelle aree urbanizzate
- Nel 2016 utilizzo di un drone per verificare il letto dei fiumi, le condizioni strutturali di ponti, tetti di edifici pubblici e Parchi

 

‪#‎Rendersicontoperrendereconto‬® ‪#‎Riattivandolacittà‬
‪#‎bilanciodifinemandato‬
‪#‎sostenibilità‬ ‪#‎comunità‬ ‪#‎innovazione‬
‪#‎rhoèsmart‬
‪#‎SCUOLA2‬.0 - un progetto innovativo da oltre 600mila euro per tutte le scuole di Rho: Wi-Fi, videoproiettori interattivi, una nuova didattica e tablet per i docenti.
Il progetto, in collaborazione con il centro Qua_Si dell’Università Bicocca, ha coinvolto 4000 studenti e 495 docenti impegnati nella formazione. Le scuole sono state dotate di accesso a rete wi-fi, videoproiettore interattivo e tablet per gli insegnanti. L’Amministrazione Comunale ha investito 615.862 € nell’arco di un biennio. A Rho è in atto una vera è propria riforma tecnologica della scuola a supporto dell’attività didattica.

‪‎WiFilibero‬ in centro città: da aprile, i cittadini possono collegarsi gratuitamente alla rete con propri dispositivi portatili in Piazza Visconti, in Piazza San Vittore e in Piazza della Libertà, di fronte alla Stazione FS Rho Centro. A seguire, il servizio sarà avviato anche nelle frazioni. Nel bando dell’illuminazione il Comune aveva infatti incluso importanti servizi per favorire l’accesso alle nuove tecnologie offerte dalla rete a tutti i cittadini, tra i quali la posa di 28 chilometri di fibra ottica, videowall informativi e la realizzazione di aree Wi-Fi pubblico.

‪‎TecnologiaLed‬ per illuminare le strade di Rho.
Sostituzione di tutti i corpi illuminanti (circa 7000) con lampade LED, con un risparmio energetico pari al 63,7%. Il Comune ha investito circa 6 milioni di euro, che recupererà grazie ai notevoli risparmi annuali pari al 15% della spesa attuale. La conversione a LED, oltre che un avanzamento tecnologico e un miglioramento della qualità del servizio di illuminazione pubblica, è anche e soprattutto una scelta strategica per quanto riguarda il risparmio energetico. Sempre per garantire maggiore sicurezza ai cittadini, si sta provvedendo a una più consona illuminazione dei passaggi pedonali e sono stati realizzati nuovi impianti di illuminazione, come il nuovo impianto di illuminazione pedonale nella traversa interna di via Parri e via Labriola.

‪‎Servizianagraficionline‬, disponibili sul sito internet del Comune, per stampare da casa o da qualsiasi altra postazione internet - 7 giorni su 7, 24 ore su 24 - certificati anagrafici e di stato civile con timbro digitale,

‪‎Comuni‬-chiamo, la nuova piattaforma on-line e app per smartphone. Ideata per rendere più veloce ed efficiente la segnalazione dei problemi in città. Attiva da aprile, permetterà ai cittadini di segnalare in tempo reale eventuali disservizi geolocalizzandoli e allegando immagini e foto.
Le segnalazioni verranno quindi “prese in carico” dall’ufficio competente che aggiornerà il cittadino sulla risoluzione del problema.
Rho Verde

 ‪#‎sostenibilità‬ ‪#‎comunità‬ ‪#‎innovazione‬
‪#‎Partecipazione‬ è una delle parole chiavi che hanno dato vita al mandato elettorale.
L’Amministrazione ha messo in campo diversi strumenti per avvicinare Comune e cittadini e ridare vitalità alle diverse espressioni della società civile.
‪#‎BilancioPartecipativo‬ (BP): progetto pluripremiato in relazione al dato sulla par¬tecipazione, ha permesso di destinare 1,5 milioni di euro del Bilancio comunale a 32 progetti proposti e votati dai cittadini
‪‎Comunicazione‬ con i cittadini tramite: newsletter, totem, nuovo sito internet, consigli comunali online con oltre 1.000 visualizzazioni all’anno in media
21 giovani in servizio al Comune tra Servizio Civile Nazionale e regionale, Leva Civica regionale e DoteComune.
oltre 24mila questionari racolti in tre edizioni del Bilancio Partecipativo.
Best practice a Smar City Exhibition 2013 e vincitore del
Premio Anci Lombardia Quanto è Smart il tuo Comune.
Speciale TG1 servizio dedicato a Dirò la mia come esempio virtuoso del coinvolgimento dei cittadini nelle scelte della città.


#‎Rendersicontoperrendereconto‬® ‪#‎Riattivandolacittà‬
‪#‎bilanciodifinemandato‬
‪#‎sostenibilità‬ ‪#‎comunità‬ ‪#‎innovazione‬
‪#‎Cultura‬ ‪#‎Sport‬ Una ricca offerta culturale
62 partecipanti alla Consulta per la Cultura attivata nel 2012
Tra il 2011 e il 2012 gli eventi culturali raddoppiano da 130 a 245
e dal 2014 sono più di 1.000 all’anno tra concerti, mostre ed eventi
6.230 iscritti attivi alla Biblioteca, 351 iniziative organizzate, 282
quelle per ragazzi
Grazie al coinvolgimento delle associazioni e realtà del territorio, valorizzando la tradizione culturale di Rho (6 scuole di musica presenti) e dando spazio ai giovani.
Aumentati luoghi della cultura, anche nelle frazioni, avviati i lavori con il Nuovo Cinema Teatro: L’opera, a costo 0 per il Comune, permetterà di consolidare il posizionamento di Rho nel distretto culturale della Città Metropolitana.
#sport attraverso lo sport i ragazzi si formano fisicamente e nel carattere. I protagonisti di questo settore sono stati in questi 5 anni le società sportive, alle quali l’Amministrazione ha fornito un sostegno in termini di risorse e di strutture.
Un nuovo impianto sportivo per il nostro Rugby, iniziati i lavori in Via Trecate presso il Centro Sportivo Il Molinello, rimosso l’amianto dalle tribune del campo di Via Cadorna, realizzati la tribuna e gli spogliatoi del campo sportivo di Lucernate, e riqualificata la palestra della scuola di Via Tommaso Grossi.
zero il costo per il Comune per il Molinello Play Village, un intervento da circa 500mila euro realizzato da privati
100% gli impianti sportivi dotati di defibrillatori
300 gli operatori delle società sportive formati
5 impianti sportivi con nuove modalità di gestione più responsabilizzanti per il concessionario

#‎Rendersicontoperrendereconto‬® ‪#‎Riattivandolacittà‬
‪#‎bilanciodifinemandato‬
‪#‎sostenibilità‬ ‪#‎comunità‬ ‪#‎innovazione‬
#‎SICUREZZA‬ Presidio del territorio: aumentata la vigilanza serale e nei quartieri anche tramite i Security points. Implementato il sistema di videosorveglianza con 57 telecamere installate. Svolta, in collaborazione con le altre Forze dell’ordine, un’importante azione di contrasto ad attività illecite, accattonaggio, spaccio e uso di sostanze stupefacenti, prostituzione (61 ordinanze applicate nel 2015)
Piano di sicurezza stradale su Expo voluto e finanziato dal Comune di Rho (40 Comandi di Polizia coinvolti). Gestiti ogni anno almeno 5 grandi eventi nel polo Rho Fiera
Vigilanza sui cantieri Expo: la Polizia Locale di Rho, in collaborazione con gli agenti di Milano, Pero e Baranzate e sotto la regia della Procura di Milano, ha effettuato controlli sui mezzi pesanti di movimentazione terre per e dai cantieri per contrastare le infiltrazioni della criminalità organizzata e servizi di vigilanza integrati sulle attività di smontaggio dei padiglioni e il conferimento dei materiali di scarto Educazione stradale: con il progetto Mi Muoverho sicuro, finanziato anche dalla Regione tramite bando, realizzati corsi per ragazzi nelle scuole e nel Parco di via Goglio, appositamente progettato e realizzato.
2,5 milioni la spesa annua per la sicurezza
10mila euro all’anno, dalle multe sulla prostituzione, al progetto LULE per il recupero delle vittime della tratta
Da 160 a 756 nel 2014 e 3.000 nell’anno di EXPO le ore di vigilanza serali, da 576 a 4.850 le ore di servizio nei quartieri tra 2011 e 2015.
47% dei bambini delle scuole dell’infanzia e primarie di Rho partecipanti ai corsi di educazione stradale
3.260 interventi sul posto nel 2015 su richiesta dei cittadini
17mila accessi al Comando nel 2015.
Grazie all’attività di prevenzione e controllo
6,12 gli incidenti stradali ogni 1.000 abitanti dal 2011, nonostante l’aumento del traffico 2015 l’ANVU assegna alla Polizia Locale
di Rho il premio “Alvaro Pollice 2015”

  • Creato
    Mercoledì 23 Marzo 2016
  • Ultima modifica
    Mercoledì 13 Aprile 2016